Il difficile accesso ai vaccini per i palestinesi, proroga del superbonus, cosa guardare nel cielo nel mese di gennaio...

La prima newsletter dell'anno da parte di inPrimis

Ciao!

Ieri, primo giorno dell’anno, non siamo andati in onda. Non ti preoccupare, torniamo lunedì con le notizie e le rubriche. Intanto, ti riproponiamo le rubriche di questa settimana… e ti ricordiamo che se vuoi sostenere il progetto di inPrimis puoi farlo iscrivendoti alla newsletter dei sostenitori o facendo una donazione qua.

Ascolta le rubriche di questa settimana


Di cosa parlano le rubriche di questa settimana?

In Palestina i vaccini non sono per tutti (Amedeo Rossi). A gennaio, conviene guardare in aria tra comete, pianeti e...satelliti nel cielo italiano (Daniele Piacentini). Per la prima volta in dieci anni scendono gli standard di governance del continente africano (Ludovica Longo). In Egitto, consegnata la prima fregata militare (Giorgio Beretta).

Isaac Scaramella si chiede se la proroga del superbonus in legge di bilancio sarà sufficiente? Per la letteratura, Heiko Caimi ci parla di Racconti a orologeria di Faruk Šehić.

Amnesty international considera importante la risoluzione del Parlamento Italiano per lo Yemen (Simone Rizza). Due rubriche parlano di Brescia: la generosità che varca il confine del carcere (Luisa Ravagnani) e la metafora Da Leonessa a Rinoceronte (Doriana Galderisi).

Il discorso sulla biodiversità nel 2020 (Marta Massera). Trump mette nuovi bastoni tra le ruote alla transizione dei poteri verso Biden (Daniele Piacentini). La seconda parte della recensione dei film che hanno come soggetto il set cinematografico (Paolo Piazza). Stefano Galieni commenta come non tutti gli immigrati abbiano bisogno di aiuto, prendendo come esempio il rifiuto di un pacco di Natale offerto da un noto politico. Infine, il 28.12.1879 accadde il primo grande disastro ferroviario della storia: il crollo del Tay Bridge in Scozia.


E con questo, di nuovo buon anno e buon ascolto delle nostre rubriche.

Francesco Zambelli