Biden eletto, Trump non sospende le esecuzioni, un estremista di destra alla guida della memoria dell'Olocausto

I derby come quello di Manchester, nell'era del calcio moderno. La finanza scollegata dall'economia reale, e tutte le altre rubriche di inPrimis di questa settimana.

La newsletter di oggi è stata scritta in realtà ieri, venerdì, prima della riunione del consiglio dei ministri che dovrebbe (forse, chissà, magari prevalgono le divisioni) decidere su nuove misure di contenimento nelle giornate più a rischio delle prossime festività che stanno arrivando.

Quello delle bozze dei DPCM è diventato quasi un nuovo format giornalistico, negli scorsi mesi in Italia. Un po’ alimentato dagli stessi politici che passano le notizie per forzare la mano e spingere l’opinione pubblica dalla propria parte. Un po’ creato dall’equilibrio difficile di chi deve scegliere tra salute ed economia, dopo anni di tagli che hanno tagliato quasi tutto il possibile (non le spese militari, ma di sicuro quelle sanitarie) e in cui il sistema economico in cui stiamo vivendo non è certo il migliore, quello che sognavamo.

Chi scrive è nato alla fine degli anni ‘70 e i suoi vent’anni li stava più o meno compiendo mentre nascevano nel mondo grandi speranze di cambiamento, sembrava che Internet potesse essere un luogo di grandi libertà e democrazia, con diverse centinaia di migliaia di persone immaginavamo un altro mondo possibile in cui si parlava, tra l’altro, di una sanità a disposizione di tutti, ed evocare i nomi delle città di Seattle, Genova e Porto Alegre aveva un significato simbolico molto più forte di un semplice luogo geografico. Fine del pistolotto.

Share inPrimis


Le rubriche di inPrimis di questa settimana sono state come al solito ricche e interessanti, spero anche per te. Nel caso te ne sia persa qualcuna, puoi andare a riascoltarti Finanza etica e non solo, curata da valori.it, per capire che cosa è lo spoofing nella finanza e perché questo ci mostra, caso mai ce ne fosse bisogno, come la finanza sia ormai scollegata dall’economia reale. Il derby tra le squadre di Manchester spinge a una riflessione sul calcio moderno, nel servizio di Pippo Russo. Il libro che ci propone questa settimana Heiko Caimi è di William McIlvanney: Laidlaw indagine a Glasgow. Stefano Galieni ci racconta la storia di Fatima, che non rispondendo a un annuncio di lavoro s’è vista negare il colloquio perché dal nome si capiva l’origine araba. La psicologa Doriana Galderisi spiega il Digi(Na)tale visto dai bambini. E poi ancora: la Morte vissuta nel cinema, descritta da Paolo Piazza con una dedica personale. Sai perché si dice cullarsi sugli allori? E l’anniversario del 14.12.1287, l’alluvione di Santa Lucia che fece almeno 50.000 morti nei Paesi Bassi.

Fai una donazione per sostenere inPrimis


Nelle rubriche di esteri Daniele Piacentini ci parla della tensione crescente nel Sahara Occidentale; Andrea Cegna aggiorna la discussione sull’interruzione di gravidanza in Argentina; Ludovica Longo racconta la promessa di restituzione di beni trafugati da parte della Francia al Benin e al Senegal; Amedeo Rossi entra nel dettaglio delle polemiche sulla decisione di mettere alla guida dello Yad Vashem, l’ente per la memoria dell’Olocausto in Israele, Efi Eytam. In Tigré la situazione è sempre più drammatica, secondo Simone Rizza di Amnesty Italia. E Trump rompe la tradizione, anche questa, della sospensione delle esecuzioni capitali durante la transizione tra due presidenti, nel servizio di Carlo Alberto Romano. Sempre negli Stati Uniti, finalmente i grandi elettori hanno scelto Biden. Sul caso Regeni, non solo Corrado Augias ma tutti noi possiamo fare qualcosa secondo Giorgio Beretta.


Parlando d’ambiente e sostenibilità: per edifici “verdi” non c’è solo la possibilità dei boschi verticali delle archistar, secondo Isaac Scaramella; e i legumi vivono una nuova riscossa, secondo Davide Zarri. Sulla creazione di energia recuperando il calore disperso c’è un nuovo brevetto italiano. In Europa un milione di persone si sono espresse per una nuova legge a tutela delle foreste: ce lo racconta Marta Massera.


Per ascoltare le rubriche di questa settimana, clicca qua.

Se ti piace inPrimis, puoi condividerlo con chi vuoi.

Se vuoi sostenerlo, abbonati alla newsletter riservata a chi ci sostiene (una donazione di 5 euro al mese, o 49 all’anno) oppure fai una semplice donazione attraverso questo pulsante :)